Iscriviti

Convenzioni

Social

28 Ott 2020

Blog Post

REVOCA DELL’ ACCREDITAMENTO DEL S. RAFFAELE ROCCA DI PAPA. UGL SANITA’:”CIRCA 200 LAVORATORI A RISCHIO, SAREBBE UNA DRAMMA OCCUPAZIONALE. NO AI LICENZIAMENTI, REGIONE LAZIO APRA UN TAVOLO DI CONFRONTO”
Comunicati stampa

REVOCA DELL’ ACCREDITAMENTO DEL S. RAFFAELE ROCCA DI PAPA. UGL SANITA’:”CIRCA 200 LAVORATORI A RISCHIO, SAREBBE UNA DRAMMA OCCUPAZIONALE. NO AI LICENZIAMENTI, REGIONE LAZIO APRA UN TAVOLO DI CONFRONTO” 

ROMA. Nella mattinata di oggi la UGL Sanità ha incontrato la Direzione Generale del Gruppo
San Raffaele da cui ha avuto comunicazione dell’avvio, da parte della Regione Lazio, della
procedura di revoca dell’accreditamento istituzionale della struttura SR Rocca di Papa.
“Nonostante siamo consapevoli dei divieti in essere in tema di licenziamenti nel periodo
dell’emergenza Covid-19, lo scenario che si profila è altamente preoccupante” dichiarano
congiuntamente Gianluca Giuliano, Segretario Nazionale della UGL Sanità e Valerio
Franceschini Segretario Provinciale della UGL di Roma. ”La dirigenza del San Raffaele –
proseguono Giuliano e Franceschini – ha palesato la possibilità di mettere in atto la procedura
di licenziamento collettivo ai sensi della L.223/91. Ci troveremmo di fronte a un dramma
occupazionale, figlio di situazioni non imputabili in alcun modo ai lavoratori, senza entrare nel
merito di eventuali responsabilità che potranno essere giudicate solo dagli organi preposti.
Non è pensabile che siano solo e sempre essere gli operatori a dover pagare sulla propria pelle.
Parliamo di circa 200 dipendenti che nonostante le grandi difficoltà del momento hanno
continuato a garantire servizi per i cittadini, affrontando con professionalità e dedizione il
terribile momento dell’emergenza. Non possono essere questi lavoratori e le loro famiglie a
scontare un prezzo altissimo in termini di occupazione. Per questo abbiamo inviato una
richiesta alla Regione Lazio per l’apertura di un tavolo di confronto.”

print

Related posts